Le foto per il futuro

Facendo pulizia delle foto sul cellulare sono stata presa da un pensiero: quante foto facciamo anziché goderci il momento, immortalando un qualcosa per quando più tardi avremo il tempo di soffermarci sullo stesso?
Il problema è che il più tardi non arriva mai. Almeno non per me. Riguardavo alcune foto fatte di recente a Byron Bay. Mentre guidavamo di ritorno dal NightCap National Park, siamo arrivati di fronte alle opere di un artista installate in mezzo alla natura. Ci siamo fermati, le abbiamo ammirate, abbiamo fatto alcune foto. Oltre alle opere, ho anche fotografato alcune spiegazioni, con l’idea ‘le leggerò più tardi’. Dato che in passato questa formula ha fallito miseramente, stasera ho letto la descrizione dell’opera che mi ero limitata a fotografare anziché leggere, perché a volte (raramente), dagli errori si impara. La descrizione dice:
‘These metal rings, made by man and heat with industrial power of the late 1800s rolled on the earth to protect wooden spoked wheels before we were born. No computer no rubber these rings founded the world we live in. We should give respect to the past, it will soon be gone! Some things are real!!! Touch it! Feel it! Life is 3D. Ask questions, pass on the knowledge mouth to hear, face to face. Thank you. Brett Allen’. Brett Harrison Allen

Se avessi letto anziché fotografare per leggere dopo, avrei sicuramente apprezzato l’opera in modo diverso.

Dovremmo rispettare il passato, dice Allen. Tuttavia, la storia si studia sempre peggio e sempre meno. Inclusa quella recente. E vivere e godere del momento presente vende molti libri ma è un’abilità che appartiene a pochi.

Ultimamente vivo peggio del solito questa continua corsa a ostacoli, questo passare da un’incombenza a un’altra accompagnata dalla sensazione di vivere in apnea. Così ho deciso di fare le cose con più calma, nonostante le pressione dall’esterno e dall’interno. Prendermi il mio tempo, anche quando agli altri non va bene. E spero in futuro di non fare una foto ‘per dopo’ ma piuttosto, se proprio devo farla, per un giorno ‘ricordare meglio l’adesso’.

Sotto, una delle opere dell’artista.

IMG_3771.jpg

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s