Io mi faccio delle domande.

– Perchè ci sono persone che passano col rosso per poi andare ai 30 all’ora?

– Perchè Shakira e Rihanna fanno un video porno lesbo che è una cosa trita e ritrita e non fanno direttamente un porno lesbo?

– Perchè la gente a cui non piace Sanremo impiega sostanziale parte del proprio tempo a criticare Sanremo, facendo dunque pubblicità a Sanremo?

– Perchè gli atei bestemmiano? E i credenti perchè bestemmiano?

– Perchè nessuno al mondo oltre agli italiani capisce l’utilità del bidet?

– Perchè gli italiani si lamentano del costo delle auto blu ma nessuno spende mai una parola per i soldi impiegati in forze dell’ordine per prevenire la violenza negli stadi?

– Perchè la gente sta in coppia e poi tradisce il partner o passa gran parte del tempo a lamentarsi del proprio partner? Chi li obbliga?

– Perchè le persone si vedono per non parlare di niente?

– Perchè in palestra quando usano i manubri o caricano i bilancieri poi non mettono a posto i primi e scaricano i secondi?

– Perchè gli amici a volte non capiscono che diventa difficile aprirsi quando ti rendi conto che il loro partner sa cose tue personali che pensavi fossero riservate, ché il partner è loro e non tuo?

– Perchè Clooney ha fatto una merda di film come Monuments Men e non prova vergogna nell’andare per il mondo a promuoverlo?

– Perchè l’uomo è andato sulla Luna ma non è ancora riuscito a inventare un paio di collant 20denari che non si smaglino nel giro di 3 ore?

– Perchè la gente accetta di “lavorare gratis” quando la definizione corretta è “fare volontariato”?

– Perchè troppo spesso riteniamo che l’abbraccio di un impotente sentimentale qualunque per cui abbiamo una cotta immotivata, ci dia maggiore conforto di quello sincero da parte di un amico?

– Perchè non c’è una legge che vieti l’utilizzo dell’espressione “Brivido stimolante” al di fuori di una pubblicità di lassativi?

– Perchè la gente fa bunjee jumping?

– Perchè di tutte le app possibili e immaginabili non ne esiste una che rilevi il tuo tasso alcolemico e ti impedisca di usare il telefono per mandare messaggi imbarazzanti in caso di ubriachezza?

– Ma soprattutto… perchè ultimamente non mi rendo conto che sto dicendo ad alta voce cose che credo solamente di pensare?

Advertisements
This entry was posted in Costume e società (forse), deliri inutili, questo mondo è un posto invivibile and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Io mi faccio delle domande.

  1. colsennodibuoi says:

    -la gente critica tutto, tra cui Sanremo, perché siamo italiani. Se non ci lamentiamo non c’è motivo per cui stiamo al mondo
    -io personalmente da atea bestemmio perché esistono i mignolini, esistono gli spigoli dei mobili ed esistono le collisioni tra i due
    -solo noi abbiamo il bidet in ogni casa perché tutti gli altri dicono che uno si può sempre fare una doccia. Certo, così quando cago devo calcolare un’ora di tempo. Comodo.

    Alle altre non so dare risposta, ma mi incazza che ci siano smartphone che ti fanno anche le spremute d’arancia ma non calze resistenti (non dico al fuoco, ma almeno alla pelle umana!)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s