La non sottile differenza tra il trombamico e l’eunuco contemporaneo.

C’è un tipo di uomo che non ha interesse nei vostri confronti oltre lo stuzzichevole trastullo orizzontale. E se una è d’accordo e non si fa i film va bene. Voglio dire, pensare che uno con cui trombate saltuariamente e fate solo quello, un giorno si innamori di voi è fuori questione. E’ fantascienza. Stop. Se vi divertite anche voi in questa liason sportive va benissimo, altrimenti lasciate perdere, ché poi diventa un Vietnam.

L’uomo di questo tipo in genere viene a letto con voi. Sparisce. Poi si fa risentire dopo un lasso di tempo che va dalle due settimane ai due mesi e prova a fissare nuovamente un incontro “occasionale”. A volte lo fa anche dopo anni. Dipende da come gli va il mercato della trombata.

Quando uno fa così, lo capisci subito che è uno da cui non puoi aspettarti null’altro che una trombamicizia, se non sei cretina. Se sei cretina problema tuo. Mi spiace, ma questo è.

L’uomo che si comporta così magari non esplicita a parole le sue intenzioni ma dal suo comportamento si evincono in maniera chiarissima le sue intenzioni.

C’è invece un altro tipo d’uomo: l’eunuco contemporaneo. Ovvero quella somma faccia di merda a cui mancano gli attributi, che forse sono momentaneamente impiegati nell’area bambini dell’Ikea.

L’eunuco contemporaneo non è confuso, non è traumatizzato, no. E’ stronzo. E subdolo.

Sapete che fa? Ci uscite qualche volta. Prima vi invita a bere una cosa, poi vi invita a cena fuori, nel frammentre si fa sentire. Dopo 3 o 4 uscite finisce che ci andate a letto. Dopo esserci andate a letto, il verme, si fa sentire. Si fa vedere. Magari vi sorprende anche con il caffé a lavoro. Vi chiede spontaneamente dei vostri problemi e vi aiuta a risolverli con mille idee così “maschie”. Inizia a proporvi weekend all’estero, attività insieme… voi, che andate con i piedi di piombo perchè avete capito che il mondo è pieno di squilibrati i cui problemi mentali non sono immediatamente manifesti, fate quello che vi sentite di fare, nonostante le sue mille proposte. Quindi non dite sempre di “sì”, ma iniziate a pensare “vabbè, magari questo qui potrei provare a frequentarlo seriamente”. Molto calme, per nulla assillanti, tranquille proprio.

Tempo un paio di settimane l’eunuco contemporaneo che fa? Sparisce!

Vi molla lì con il weekend a Parigi in stand by, il viaggio a Lione pure, la cena che non sapete se preparare per due o per uno perchè lui, che si era autoinvitato da voi, non risponde (col tempo imparerete a smettere di aspettare che risponda, ve ne sbatterete altamente e se all’ultimo si fa vivo problemi suoi).

Dopo una decina di giorni di mutismo assoluto, voi prese da lavoro e affari vostri, perchè non è che viviate in funzione sua, decidete che, dal momento che non avete 12 anni ci vorreste scambiare due parole. Lo cercate, vi vedete e gli dite qualcosa tipo: “Senti, io non smanio per avere un fidanzato, però mi sembrava che io e te ci stessimo conoscendo e si stesse bene insieme, fino a quando non sei sparito”. Lui deglutisce. Deve replicare, non sa che dire. In fondo le palle non le ha, poverino, e forse non capisce nemmeno che per voi, il fatto che dobbiate prendere uno tra i 30 e i 40 anni e fargli “il discorso”, perchè non ha avuto il buongusto di dire le cose chiare quando era il momento, vuol già dire che averci una relazione sentimentale è da escludere. Totalmente.

Dopo aver deglutito e aver guardato in ogni direzione possibile tranne che voi in faccia, l’eunuco contemporaneo bofonchia qualcosa tipo: “sì lo so, tu sei una bella ragazza, sei divertente, con te sto bene però adesso non voglio una relazione”. E ci andava tanto a dirlo perdindirindina? Chi te l’ha fatto fare di proporre viaggi, condivisioni, fare sorprese, includere amici, se poi non era quella l’intenzione? Non era meglio vedersi due volte in più, senza menzionare Parigi, Lione o che altro e dire le cose come stavano?

No. Il senza palle non ce la fa.

Che poi non avete scritto “Gioconda” in faccia, come si suol dire, per cui sapete benissimo che il “non voglio una relazione” è il “non voglio una relazione con te”. Punto. Ma va bene, tanto alla fine voi, di uno che si comporta così, non sapreste proprio che farvene.

Tuttavia a volte, se l’eunuco contemporaneo ha delle doti amatorie, è possibile valutare l’idea di instaurarci una trombamicizia. Le cose sono chiare, non c’è nessuna ansia di tipo sentimentale, si può benissimo continuare a fare ogni tanto l’unica cosa che è piacevole per entrambi e vincolante per nessuno. Perchè quello che gli uomini non capiscono è che in fondo, le donne sono creature estremamente pratiche.

Trombamici: chiaro, semplice.

Un bel giorno vi fate sentire e lui non risponde. Vi fa recapitare un oggetto vostro tramite un’amica comune.

Dopo poco vedete (da Facebook ovviamente) che s’è fatto la fidanzata.

Ora… ci va tanto a rispondere a una proposta di vedersi con: “Guarda sto frequentando una persona per cui non è il caso”? è così difficile?

Perchè quello che manda in bestia dell’eunuco contemporaneo non è che si faccia la fidanzata, chi se ne frega, quanto che, anche quando non c’è nessun tipo di pressione, non riesca a essere onesto e a portarti il rispetto che meriti in quanto essere umano.

Questo purtroppo, in un mondo dove ciò che sembra caratterizzare l’universo maschile è sempre più “la carenza” (sentimentale, sessuale, caratteriale, intellettuale, culturale…), ci insegna che i senza palle, anche se bravi tecnicamente, non vanno bene manco come trombamici.

Image

Advertisements
This entry was posted in Costume e società (forse), Donne, Quel Vietnam che è l'amore., Sentimenti, Uomini and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to La non sottile differenza tra il trombamico e l’eunuco contemporaneo.

  1. vagoneidiota says:

    Non avevo letto questo post.
    È fantastico!
    Pare un testo scritto per uno sketch della Mannino e, se fosse sul palco, saremmo tutti piegati in due dal ridere.
    Certo, anche perché è tutto, immancabilmente, vero.
    Complimenti per la grande sagacia.

    • 2emebureau says:

      è tutto immancabilmente vero. Sì. 🙂 Grazie per i complimenti, troppo gentile.

      • vagoneidiota says:

        No. Ti prego. Non faccio complimenti.
        Poi potrei essere inserito nella cerchia dei cerimoniosi.
        E già mi vedo lì in un racconto in cui mi chino per ringraziarti di esistere. Inginocchiato con le mani verso la luce.
        E l’eunuco col la foglia di palma che sventola, indossando la maglia dell’ikea. E l’altro, il trombatutto, a cercar fosse in cui stendersi cercando esseri in movimento. Che respirano. Con braccia e gambe a corredo.
        Mi sembra matrix.
        Per favore, no!

      • 2emebureau says:

        hahahhahahahahhaha pessima scena, concordo!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s