Primavera incerta.

è una primavera a metà. Mi sento anch’io un po’ a metà in questo periodo.

Questa sera il cielo era azzurro tra le nuvole e c’era ancora il ricordo della luce di un sole incerto, una luce diffusa e dorata, come si conviene al tramonto. Anche se non era la luce del tramonto sulla spiaggia a settembre. Nulla eguaglia la luce di settembre. E poi c’era un vento leggero, uno di quelli che ti accarezzano e ti rendono serena. E anche se di lì a poco mi avrebbero detto che avevo gli occhi tristi io ero serena. 

C’è davvero tanta poesia nel mondo, così tanta che a volte il cuore sembra non reggere. Eppure molte persone non se ne rendono conto. Io amo la poesia. Cerco di metterla nella mia vita e in quella di chi mi sta intorno. A volte però bisogna tenersela dentro la poesia. A volte bisogna tenersi dentro molte cose. Ma questo non significa che si smetta di sentirle.

Anche il post è un post a metà.

Image 

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s